menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La "Milano distopica" nelle foto del pescarese Alessio Consorte

Scatti d'autore che immortalano la desolazione del capoluogo lombardo, duramente colpito dal coronavirus. Queste immagini sono in vendita per beneficenza a favore dei City Angels: "Con un click e un sorriso si può davvero cambiare il mondo"

La condivisione di foto esclusive come gesto di solidarietà. Nasce con questo scopo il progetto "#Milanoama" del fotografo e filmmaker pescarese Alessio Consorte, autore di scatti che resteranno impressi nella memoria collettiva e che illustrano il capoluogo meneghino deserto e privo di frenesia.

La metropoli lombarda, tra le più colpite dalla pandemia, cessa di vivere e appare svuotata dal suo flusso metropolitano. In ogni immagine è visibile il senso di angoscia e di impotenza di fronte al mostro invisibile, ma al tempo stesso vengono esaltate le bellezze architettoniche della città, immortalate in uno spazio senza tempo.

L'esclusiva gallery, denominata "Milano distopica" diventa l'occasione per aiutare i più bisognosi. Le foto scelte e personalizzate possono essere acquistate con un minimo contributo che andrà a sostegno dei City Angels, volontari sempre in prima linea con l'inconfondibile basco blu e pettorina rossa. È sufficiente andare QUI per ricevere online la propria riproduzione con didascalia descrittiva del momento storico, inoltrata via mail al ricevimento di 10 euro come contributo solidale.

"Il vero antidoto alla disperazione - ha dichiarato Alessio Consorte - è riuscire a superare l'indifferenza quotidiana e trovare la forza per non rivolgere lo sguardo dall'altra parte. Con un click e un sorriso si può davvero cambiare il mondo".

Milano Distopica 70-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Diamo ancora una speranza al povero cane Sepontino [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento