rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cultura

Mascia a Gardone Riviera per le celebrazioni legate al compleanno di d'Annunzio

"Abbiamo inaugurato il rinnovato arco d'ingresso del Vittoriale degli Italiani", fa sapere Mascia, che dallo scorso luglio è cittadino onorario di Gardone Riviera

L'assessore comunale ed ex sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia è stato a Gardone Riviera per partecipare alle celebrazioni legate al compleanno di Gabriele d'Annunzio, in nome dell'amicizia che lega Pescara alla città lombarda. "Abbiamo inaugurato il rinnovato arco d'ingresso del Vittoriale degli Italiani", fa sapere Mascia, che dallo scorso luglio è cittadino onorario di Gardone Riviera, in virtù dei 10 anni di collaborazione fra i due Comuni: Mascia, infatti, è stato insignito di questo importante riconoscimento proprio per l'impegno profuso da sindaco nel riallacciare la figura e memoria del Vate alla sua terra natale. Un impegno perseguito anche adesso che è diventato assessore ai lavori pubblici e alla mobilità.

Di fatto Mascia è stato il primo pescarese, dopo lo stesso d'Annunzio, ad aver ricevuto questa onorificenza, grazie alle iniziative come il logo "Pescara Città Dannunziana", il Festival Dannunziano e altri numerosi appuntamenti presenti ancora oggi. Centrale sempre il rapporto con Giordano Bruno Guerri, presidente del Vittoriale degli Italiani, che da consulente del Comune di Pescara ha di fatto messo a sistema le risorse culturali e storiche delle due città, contribuendo alla creazione di una vasta memoria condivisa che oggi rappresenta un vero e proprio patrimonio nazionale. A Pescara, d'altronde, la piazza di fronte all'Aurum è intitolata proprio a Gardone Riviera.

Il gemellaggio tra le due città è nato, in realtà, negli anni '90 su iniziativa del compianto sindaco Carlo Pace, e ha poi ripreso vigore con le iniziative intraprese proprio da Luigi Albore Mascia, che ha stabilito con la città lombarda e il Vittoriale un fortissimo rapporto umano. Un sodalizio, che, come ha ribadito l'attuale primo cittadino pescarese, Carlo Masci, proseguirà con intensità anche nei prossimi anni. Per consolidare ulteriormente le relazioni istituzionali, l'amministrazione comunale di Gardone Riviera ha voluto dedicare al capoluogo adriatico il giardino antistante il palazzo municipale. Mascia, dal canto suo, ha donato un modello di Casa d'Annunzio in 3D, custodito in una teca in plexiglass, con una cornucopia e il motto "Io ho quel che ho donato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascia a Gardone Riviera per le celebrazioni legate al compleanno di d'Annunzio

IlPescara è in caricamento