Lunedì, 22 Luglio 2024
Cultura

Festival letterario “Scrittura d’amore” a Spoltore: piazza D’Albenzio “all’attenzione del mondo”

Il progetto rientra nell’ambito di “Interamiamoci”, la prima rete internet dei messaggi d’amore, che avrà presidi in varie parti del mondo e Piazza D’Albenzio di Spoltore sarà tra le prime “piazze messaggere d’amore” ad accogliere “fisicamente” l’iniziativa

A settembre si terrò la prima edizione di “Scrittura d’amore”, festival letterario organizzato dal comune di Spoltore insieme all’associazione Abruzziamoci e In Service srls.

“Con questa manifestazione” spiega il sindaco Chiara Trulli “intendiamo portare Piazza D’Albenzio all’attenzione del mondo”. 

Il progetto rientra nell’ambito di “Interamiamoci”, la prima rete internet dei messaggi d’amore, che avrà presidi in varie parti del mondo e Piazza D’Albenzio di Spoltore sarà tra le prime “piazze messaggere d’amore” ad accogliere “fisicamente” l’iniziativa.

È previsto il collegamento tra piazze reali e virtuali le cui evidenze e peculiarità saranno divulgate in tutto il mondo. L’obiettivo degli organizzatori, Museo della Lettera d’Amore e Associazione AbruzziAmoci, è di promuovere l’unione dei popoli in nome dei messaggi dell’amore e di costituire un relativo comitato internazionale che ogni anno deciderà di compiere un gesto simbolico, quello di portare i messaggi in un luogo che ne ha bisogno. Verrà sostenuto il progetto di proclamare nel pianeta un minuto di raccoglimento in cui venga condiviso il pensiero dell’amore verso tutti gli altri esseri umani e verso tutte le altre creature.

Il primo festival “Scrittura d’amore” prevede originali iniziative: un premio dedicato al “romanzo d’amore”, intitolato alla memoria di Ugo Riccarelli, assegnato a scrittori che hanno dedicato particolare attenzione, nei loro romanzi, al tema dell’amore e il premio di poesia d’amore “Città di Spoltore” (dedicato a Marco Tornar, scrittore, traduttore, saggista abruzzese) a cui si partecipa stilando in qualsiasi lingua (se straniera o in dialetto, si deve accludere la traduzione in lingua italiana) una sola poesia d’amore, inedita, della lunghezza massima di 40 versi.

Non è dovuta alcuna tassa di iscrizione o partecipazione e sono previsti premi in denaro. Il termine ultimo per partecipare è fissato al 30 giugno 2024. Per le informazioni: maxpamio@yahoo.it oppure 3279960722 o 3314075401 Tra i maggiori scrittori italiani a cavallo tra i due secoli, Ugo Riccarelli ha dedicato molti suoi romanzi proprio al tema dell’amore, conseguendo i massimi consensi di critica e di pubblico. Nel 1998 ha vinto il Premio "Selezione Campiello" con il romanzo “Un uomo che forse si chiamava Schulz”, nel 2004 ha vinto il Premio Strega con “Il dolore perfetto”, il 7 settembre 2013, poco dopo la sua morte, ha vinto il Premio Campiello con “L'amore graffia il mondo” che, per la prima volta nella storia del concorso, è stato assegnato postumo. La giuria composta da Lucilla Sergiacomo (Presidente), Milvia Di Michele, Massimo Pamio, Antonella Perlino, Marco Tabellione, presidente onoraria la vedova Riccarelli, professoressa Roberta Bortone, assegnerà, per l’anno 2024, a suo insindacabile giudizio, due riconoscimenti a scrittori italiani di particolare valore.

L’altra sezione Città di Spoltore Poesia d’Amore è intitolata alla memoria di Marco Tornar.

Marco Tornar (pseudonimo di Enrico Ciancetta) era nato nel 1960 a Pescara, dove è scomparso nel 2015. Ha pubblicato le raccolte di poesia: Segni naturali (Bastogi, 1983), La scelta (Jaca Book, 1996), Sonetti d’amor sacro (Tabula fati, 2014); i romanzi: Rituali marginali (Bastogi, 1985), Niente più che l’amore (Sperling&Kupfer, 2004), Claire Clairmont (Solfanelli, 2010), Nello specchio di Mabel (Tracce, 2011), Lo splendore dell’aquila nell’oro (Tabula fati, 2013); il monologo teatrale: Allegra per sempre (Tabula fati, 2011) e altri scritti, tra cui “Errando di notte in luoghi solitari” (Quaderni del Battello Ebbro, 2000). Ha curato l’antologia La furia di Pegaso. Poesia italiana d’oggi (Archinto, 1996) e tradotto opere di Henry James, Jane Alexander, Kate Field, Vernon Lee, Sigrid Undset, Constance Fenimore Woolson. Nel 2017 l’edizione ragionata delle sue Opere, curata da Sandro Naglia per Tabula fati, è iniziata con la pubblicazione delle Poesie edite 1980-1992 e Poesie inedite 1985-2000, conclusa con il volume” La scelta e le altre poesie 1986-2014” (Tabula Fati, 2019).

La giuria del premio è formata da Nicoletta Di Gregorio (Presidente), Annamaria Giancarli, Enrico M. Guerra, Daniela Quieti, Stevka Smitran.

Si partecipa al Premio Città di Spoltore “Marco Tornar” stilando in qualsiasi lingua (se straniera o in dialetto, si deve accludere la traduzione in lingua italiana) una sola poesia d’amore, inedita, della lunghezza massima di 40 versi. Non è dovuta alcuna tassa di iscrizione o partecipazione. Possono partecipare anche i minori, studenti delle scuole di ogni ordine e grado, nel rispetto delle norme del bando. Per i minorenni l’autorizzazione a partecipare dovrà essere firmata da un genitore o da chi esercita la patria potestà.

Il termine ultimo per l'invio dell'elaborato è fissato al 30 giugno 2024 (farà fede il timbro postale di partenza). 

Saranno assegnati i seguenti premi: Euro 250,00 al primo classificato, Euro 100,00 al secondo, Euro 100,00 al terzo; altri premi ai segnalati. 

Tra pochi giorni sarà svelato il logo della manifestazione, realizzato da un noto artista abruzzese appositamente per il festival.. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival letterario “Scrittura d’amore” a Spoltore: piazza D’Albenzio “all’attenzione del mondo”
IlPescara è in caricamento