Regista pescarese rivela una teoria rivoluzionaria sul Colosseo di Roma

Una sensazionale scoperta del videomaker pescarese Alessio Consorte, supportata da esperti astronomi, lascia spazio a nuove e stravolgenti rivelazioni. Ecco cosa accade durante il solstizio d'estate

Il più grande anfiteatro al mondo, patrimonio dell'Unesco, inserito tra le sette meraviglie di tutti i tempi, è stato progettato con un criterio particolare.
Il Colosseo, simbolo della città imperiale e adibito a manifestazioni pubbliche per assistere alle feroci sfide tra gladiatori, rappresenta non solo il luogo dove si svolgevano le rappresentazioni e gli spettacoli, ma anche il fulcro del Sol Invictus.

È quanto emerge da una approfondita ricerca condotta da Alessio Consorte, regista cinematografico alle prese con la sua ultima produzione dal titolo "Decumano Maximo" che ripercorre, attraverso la mappatura delle vie consolari, le tappe più significative della guerra sociale.

Durante le riprese del docu-film, il videomaker di origine pescarese si è imbattuto in un fenomeno astrale che apre la strada a nuove e importanti supposizioni. Nel giorno del solstizio, l'asse del sole si allinea perpendicolare al centro dello storico e imponente monumento, per poi tramontare in direzione del Tempio di Venere, nel punto esatto dove un tempo era collocata la gigantesca statua bronzea di Nerone, considerata la porta di accesso della Domus Aurea. I raggi solari, proiettati e riflessi sulla scultura, diffondevano un effetto prismatico spettacolare in grado di illuminare la Domus Aurea e il tempio di Venere.  Un fenomeno naturale che venerava il culto del sole e che metteva in luce (è proprio il caso di dirlo) la maestosità e la bellezza dell'Impero Romano. 

La scoperta è confermata da Adriano Gaspani, ricercatore dell'Osservatorio Astronomico di Brera (Inaf):  

«Il nucleo storico di Roma antica è ubicato sul Colle Palatino. I vari edifici, quali il Colosseo, Il tempio di Venere e Roma, la Basilica Giulia, il tempio di Castore e Polluce nonché i Fori Imperiali, vennero costruiti lungo la Via Sacra che si estendeva dal luogo dove venne edificata la Domus Aurea di Nerone in direzione nord-ovest. La Via Sacra era un percorso di grande significato simbolico e divino».

Alessio Consorte foto (965 x 1207)-2Solstizio Tempio Venere e Roma (705 x 486)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO | A "Live - Non è la D'Urso" il ristorante delle sexy maggiorate pescaresi

  • Scivolano sul ghiaccio, morti due escursionisti sulla Majella: gli aggiornamenti

  • Cordoglio e dolore per la tragica morte di Matteo Martellini - FOTO -

  • Il Titanic di piazza Salotto finisce su Rai 2 insieme all'Iceberg di Lanciano, piovono critiche a "Detto Fatto" [VIDEO]

  • Ritrovato morto l'uomo disperso sulla Majella, era un carabiniere [FOTO]

  • Trovato morto il 37enne di Città Sant'Angelo scomparso sul Gran Sasso

Torna su
IlPescara è in caricamento