Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cultura Città sant'angelo

A Città Sant'Angelo si riscopre il Montonico, il vino "perduto" nel tempo

In quella zona della provincia di Teramo che confina con il pescarese, comprendendo dunque anche Città Sant'Angelo, c'è un vino che nel tempo si era perduto e che adesso, invece, sta per ritrovare la strada smarrita. Parliamo del Montonico, pregevole vitigno autoctono che grazie all'azienda agricola Sciarr è tornato al suo antico splendore. Tutto merito di una precisa volontà della famiglia D'Alesio con cui, all'insegna di un metodo di produzione rigorosamente biologico, si è proceduto al recupero e alla rivalorizzazione di un vero e proprio tesoro enoico, caratteristico di queste terre.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Città Sant'Angelo si riscopre il Montonico, il vino "perduto" nel tempo

IlPescara è in caricamento