rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cultura

Chiude la libreria Citylights, il commiato dell'ideatore Montefusco: "Ma non mi fermo"

Dal prossimo 5 marzo la struttura culturale di via del Porto non riaprirà più. L'annuncio è stato dato in una nota: "Si conclude così un’esperienza di dodici anni, piena di attività molteplici, ben presenti, credo, nel ricordo di chi vi ha partecipato"

Chiude la libreria Citylights. Dal prossimo 5 marzo la struttura culturale di via del Porto non riaprirà più. L'annuncio è stato dato in una nota dall'ideatore Filippo Montefusco: "Si conclude così un’esperienza di dodici anni, piena di attività molteplici, ben presenti, credo, nel ricordo di chi vi ha partecipato", si legge nel suo messaggio di commiato.

Tuttavia Montefusco non ha intenzione di fermarsi qui: “Continuerò, con il sostegno prezioso di tanti nostri associati, a produrre manifestazioni culturali secondo la “linea editoriale” che ci ha contraddistinto in questi anni. Gli spazi pubblici, dalle biblioteche ai musei, dalle arene estive alle piazze delle città, saranno i contenitori delle nostre iniziative. Siamo pronti a ricominciare, non appena il governo nazionale ce lo consentirà”.

Intanto, per i fedeli lettori delle edizioni Einaudi e degli altri editori distribuiti da Citylights, Montefusco sta approntando una newsletter il cui numero zero dovrebbe essere pronto per la fine di marzo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la libreria Citylights, il commiato dell'ideatore Montefusco: "Ma non mi fermo"

IlPescara è in caricamento