rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cultura

Parte il censimento degli edifici del patrimonio culturale cittadino

Sì della Giunta comunale con un'apposita delibera. L'assessore Paola Marchegiani: "Dal censimento all'azione, così tuteleremo e rilanceremo i beni culturali"

Con un'apposita delibera, la giunta ha stilato un "Censimento del patrimonio storico culturale e paesaggistico della Città di Pescara". L'obiettivo è di avere una fotografia precisa del nostro patrimonio culturale, per la tutela, il recupero, la salvaguardia e la conservazione dello stesso.

“Si tratta di un vero e proprio censimento per capire il valore del patrimonio di edifici di proprietà del Comune – spiega l’assessore Paola Marchegiani – Gli uffici hanno suddiviso il patrimonio in più sezioni, per distinguere quello gestito dal Comune e la quota di edifici gestiti da terzi. Vogliamo stilare una lista di priorità per arrivare ad una piena valorizzazione dei beni culturali della città di Pescara. Dopo l’approvazione della delibera chiederemo al presidente Luciano D'Alfonso di fare una riunione per le priorità che potremo trasformare al più presto in azioni: fra queste, la riapertura del Michetti è una delle azioni più significative in tale senso”.

Il censimento comprende, oltre alle strutture del Comune, anche quelle che Palazzo di Città gestisce e quelle gestite da altri, oltre ai beni propriamente culturali che sono tantissimi, compresi alcuni di proprietà privata con vincolo della soprintendenza, in cui si svolge attività culturale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte il censimento degli edifici del patrimonio culturale cittadino

IlPescara è in caricamento