Sabato, 12 Giugno 2021
Cultura

Chiude "Cantieri Disco" tra polemiche e amarezza

L'amaro sfogo di Valerio Valentini, gestore del club house più frequentato del pescarese: "Clima ostile, impossibile continuare"

"Cantieri Disco" chiude. Dopo sei anni di attività, il locale di tendenza di Città Sant'Angelo interrompe la sua programmazione tra lo stupore di migliaia di giovani e assidui frequentatori.
L'improvvisa e drastica decisione giunge inaspettatamente e viene comunicata attraverso i social con un comunicato che spiega con un filo di amarezza i motivi dello stop.

La recente ispezione della Guardia di Finanza, con un massiccio dispiegamento di uomini e unità cinofile, è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Un controllo lungo e massiccio che ha scoraggiato i titolari, alle prese con ripetuti interventi preventivi da parte delle forze dell'ordine. Lo staff di "Cantieri" si sente bersagliato e non più in grado di garantire eventi di musica house e reggaeton senza interruzioni forzate.

Il club di tendenza, associato allo Csen, puntava tutto sulle serate del venerdì e del sabato e in calendario erano previsti appuntamenti di una certa importanza fino al termine della stagione invernale.

«Siamo costretti a prenderci una pausa di riflessione», commenta Valerio Valentini, titolare del circolo, «e con profondo rammarico abbiamo scelto di farlo di nostra iniziativa, senza nemmeno conoscere l'esito del rapporto emesso dalle Fiamme Gialle. Il clima ostile e di ostracismo nei nostri confronti ci spinge a interrompere la nostra attività. Peccato, perché in questi anni abbiamo regalato momenti di leggerezza, in un periodo storicamente difficile per l'ambiente del divertimento notturno. Ringraziamo i nostri dipendenti, i collaboratori, i fornitori, l'agenzia di booking, la security e naturalmente tutti i nostri soci». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude "Cantieri Disco" tra polemiche e amarezza

IlPescara è in caricamento