menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Come il mare", la raccolta poetica del pescarese Alessandro De Cerchio

Il 51enne pubblica per Masciulli Edizioni la sua "opera prima": "L’importanza delle cose non è legata alla loro grandezza, ma alla loro sostanza. Di certo, però, il tessuto delle piccole cose è fondamentale nello sviluppo della trama della nostra esistenza"

Alessandro De Cerchio, 51enne di Pescara, pubblica per Masciulli Edizioni la raccolta poetica "Come il mare", che è la sua "opera prima". Ecco cosa scrive lo stesso De Cerchio in quarta di copertina:

"La poesia è una forma di libertà del pensiero, seppur con le sue esigenze di musicalità e, dunque, di una struttura più o meno essenziale. Sa essere ‘come il mare’ per cui col tempo mi è sembrato naturale indirizzare questa mia raccolta in tal senso".

Tra i componimenti contenuti in questo libro spiccano "Occhi", "Il bacio della buonanotte", "Smalto", "La finestra", "La notte" e "La Coperta". 

"L’importanza delle cose non è legata alla loro grandezza, ma alla loro sostanza - afferma De Cerchio - Di certo, però, il tessuto delle piccole cose è fondamentale nello sviluppo della trama della nostra esistenza. L’amore racchiude le gioie e i dolori della vita, ma ne esalta la potenza; senza ombra di dubbio è il sentimento più forte. Di conseguenza, è normale parlarne ed è normale che le esperienze personali, con tanto di mancanze e di presenze, abbiano il loro peso. Amo i tramonti e le albe, con i loro colori particolari, per cui alcuni di essi lasciano un segno nella nostra memoria, che è parte di noi; dunque non va trascurata".

De Cerchio è già al lavoro su una nuova raccolta, di imminente uscita, che si intitolerà “L’essenziale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento