rotate-mobile
Cucina

Vino cotto: come si prepara secondo l’antica ricetta contadina

Il vino cotto è una conserva a base di mosto legato della tradizione contadina. Tuttavia ancora oggi si prepara in casa e ognuno applica delle varianti

Il vino cotto è una conserva a base di mosto legato della tradizione contadina. Tuttavia ancora oggi si prepara in casa e ognuno applica delle varianti. Come si usa il vino cotto? Principalmente per dolci, torte e biscotti ma anche per sughi e altre preparazioni in cucina. In passato era utilizzato anche come rimedio per tosse e raffreddore. Vediamo allora come si prepara secondo l’antica ricetta tradizionale.

Ingredienti

  • 3 litri di mosto d’uva
  • 3 bastoncini di cannella
  • Chiodi garofano
  • Colino a maglie strette

Procedimento

Prendere un colino a maglie strette e filtrare il mostro cotto all’interno di una pentola. Portare a ebollizione il mostro cotto e farlo cuocere a fuoco lento per non meno di 3 ore. Mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

A metà cottura aggiungere i bastoncini di cannella e i chiodi di garofano. Si possono aggiungere anche altre spezie a piacere.

Far cuocere fino a che il mosto cotto non sia ridotto di un terzo.

Terminata la cottura, far raffreddare il mosto rimuovendo le spezie.

Travasare il vino cotto all’interno di vasetti precedentemente sterilizzati.

Mettere i barattoli a riposo in un luogo fresco e asciutto. Se conservato bene, il vino cotto durerà fino a 12 mesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino cotto: come si prepara secondo l’antica ricetta contadina

IlPescara è in caricamento