rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Zona franca urbana, Casciano (Pd): “Comune e Regione latitanti”

Il segretario cittadino ricorda che "un anno fa abbiamo sollecitato Comune e Regione a non perdere l'opportunità di istituire la Zfu". Ma il sindaco "non ha mosso un dito"

365 giorni “senza alcun risultato, 12 mesi trascorsi senza alcun passo avanti per il nostro territorio e le nostre piccole imprese”.

Il segretario cittadino del Partito Democratico, Stefano Casciano, ricorda che “esattamente un anno fa abbiamo sollecitato Comune e Regione a non perdere l'importante opportunità di istituire la Zona Franca Urbana pescarese, prima istituita, ma poi cancellata in attesa che un'insperata corsa contro il tempo dei due enti la potesse riportare nell'elenco delle città beneficiarie di risorse importanti. Stiamo parlando di misure a favore delle piccole imprese localizzate in numerose strade comprese tra i quartieri di San Donato e Villa Del Fuoco, stiamo parlando di 6 milioni di euro per il nostro territorio cittadino fortemente segnato dalla crisi. Cosa hanno fatto in un anno la regione e il comune di Pescara per non perdere questa occasione? Assolutamente nulla”.

Per Casciano, la Regione Abruzzo “non ha mai avuto alcuna intenzione di rifinanziare la Zfu di Pescara e il comune di Pescara, che con il suo sindaco è troppo impegnato a scrivere lettere di impegno o ad affiggere manifesti di presunti lavori, non ha mosso un dito, soltanto fumo negli occhi dei cittadini e nessun fatto concreto. L'ennesimo treno è passato nella nostra città e non è stato preso: l'incapacità amministrativa ha vinto ancora una volta”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona franca urbana, Casciano (Pd): “Comune e Regione latitanti”

IlPescara è in caricamento