rotate-mobile
Cronaca

WWF: disponibili i dati sulle acque di balneazione nel mese di giugno

Il WWF commenta i dati sulla balneabilità delle acque in Abruzzo pubblicati dall'Arta e relativi al mese di giugno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

L'ARTA ha riattivato la pagina del proprio sito dedicata alle acque di balneazione (http://

www.artaabruzzo.it/applications/balneazione/) pubblicando i dati relativi ai campionamenti più

recenti, quelli del mese di Giugno.

Persistono le criticità su diversi tratti posti immediatamente a sud e a nord di molti fiumi e fossi  

della Regione.

Il WWF ribadisce che se non si cambia il Piano di Tutela delle Acque adottato dalla Giunta

Regionale nel 2010 sarà ben difficile affrontare la situazione di inquinamento dei corsi d'acqua, visto

che tale strumento prevede la possibilità di derogare agli obiettivi di qualità fino al 2027 (si allega

la tabella contenuta nel Piano di Tutela, con la norma in neretto in basso a pag.2)! In questo modo,

rinviando di 12 anni la data per raggiungere lo stato di qualità “buono” per tutti i fiumi abruzzesi,

fissata al 2015 dalla Direttiva Acque della Unione Europea, si continua a dare spazio al lassismo e

alla mala-gestione che affliggono il sistema di depurazione delle acque. Non a caso la situazione dei

fiumi sta peggiorando ulteriormente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

WWF: disponibili i dati sulle acque di balneazione nel mese di giugno

IlPescara è in caricamento