Vuole da bere senza pagare e minaccia il titolare: denunciato un clandestino

Un cittadino tunisino è stato denunciato a piede libero dalla Polizia di Pescara con l'accusa di minacce e per aver violato il decreto di espulsione. L'uomo, ubriaco, ha preteso ieri sera una consumazione gratuita in un locale di Piazza Unione, minacciando ripetutamente il titolare

Un cittadino tunisino di 37 anni, HAJ SALEM Ayadi, è stato denunciato a piede libero dalla Polizia di Pescara con l'accusa di minacce e per non aver rispettato il decreto di espulsione a lui inoltrato il 31 agosto scorso.

L'uomo, nella tarda serata di ieri, si trovava nei pressi di Piazza Unione, visibilmente ubriaco, come testimoniato da alcuni presenti.

Dopo essere entrato all'interno di un locale, ha preteso dal titolare una consumazione gratuita, minacciandolo più volte a seguito del rifiuto di quest'ultimo.

Sul posto, nel frattempo, sono arrivati gli agenti di Polizia, che lo hanno immediatamente fermato e sottoposto agli accertamenti di rito.

E' quindi emerso che l'uomo, privo di documenti, era in Italia in stato di clandestinità, proprio per non aver rispettato il decreto d'espulsione.

Oltre alla denuncia, gli è stata anche combinata una sanzione amministrativa per ubriachezza molesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento