rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Vongole senza tracciatura e pescate abusivamente: blitz della guarda costiera

Gli uomini della guardia costiera hanno bloccato un peschereccio che aveva pescato 15 sacchi di vongole senza alcuna tracciatura ed oltre il limite consentito per imbarcazione

Continuano senza sosta i controlli della guardia costiera per il rispetto delle regole nella filiera della pesca. Ieri mattina, al porto, i militari hanno fermato un peschereccio mentre sbarcava con dei sacchi contenenti delle vongole, caricati immediatamente su un autoveicolo non adatto al trasporto di prodotti alimentari. Il mezzo è stato prontamente bloccato e all'interno sono stati trovati 15 sacchi di vongole appena pescate, per un peso complessivo di oltre 160 Kg, privi del previsto bollo sanitario e di qualunque documento che ne attestasse la tracciabilità.

Il prodotto, sbarcato in una zona del porto non adibita a questo scopo, era anche superiore in peso rispetto al quantitativo massimo giornaliero pescabile da ogni peschereccio. Il comandante dell’unità veniva perciò sanzionato per oltre 2.000 euro e il prodotto ittico veniva sottoposto a sequestro amministrativo; dopo la visita ispettiva da parte del personale della Asl, essendo stesso stato giudicato ancora vitale, veniva, come previsto, rigettato in mare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vongole senza tracciatura e pescate abusivamente: blitz della guarda costiera

IlPescara è in caricamento