Violano il decreto del Governo per andare a comprare droga a Rancitelli: denunciati

Le forze dell'ordine nell'ambito dei controlli per il decreto sul Coronavirus hanno sorpreso alcuni tossicodipendenti che, provenienti da altri Comuni, erano arrivati a Pescara per comprare droga

Sono stati sorpresi dalle forze dell'ordine fuori dai confini del proprio comune per acquistare droga. Per questo, alcuni tossicodipendenti sono stati fermati a Pescara nel quartiere Rancitelli e denunciati come previsto dal decreto del Governo per il Coronavirus.

Gli acquirenti non hanno nemmeno nascosto il reale motivo per cui erano in strada, dichiarando di essere arrivati a Pescara per comprare dosi di stupefacenti. Ricordiamo che sempre ieri, decine di persone nel Pescarese ed in tutto l'Abruzzo sono state denunciate per aver violato il decreto che impone spostamenti solo per motivi lavorativi comprovati, per fare la spesa o per necessità impellenti ed inderogabili come l'acquisto di farmaci o visite mediche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento