rotate-mobile
Cronaca

Villa Pini, nulla di fatto per i lavoratori, deciderà il commissario

Dopo il Consiglio Regionale straordinario di ieri, voluto dall'Idv e Pd per trattare l'argomento dei lavoratori di Villa Pini, non cambia sostanzialmente nulla per i dipendenti senza stipendio da oltre 6 mesi. Chiodi e la Giunta hanno deciso che dovrà decidere il commissario

Nessuna novità sostanziale arriva dal Consiglio Regionale straordinario che si è svolto nella giornata di ieri riguardante il problema degli stipendi dei dipendenti di Villa Pini.

Per i lavoratori, almeno per ora, la situazione resta congelata, in attesa di sviluppi da parte del commissario Redigolo, al quale la Giunta regionale ha delegato l'intera responsabilità e risoluzione dei rapporti con la famiglia Angelini.

Lo stesso Presidente Chiodi ha dichiarato che senza regole e certezze da parte della dirigenza della clinica non ci potranno essere i rinnovi delle convenzioni, ma per ora nessuna decisione in merito agli stipendi è stata presa. La Giunta si impegna a pagare le competenze che spettano a Villa Pini, che dovrà però utilizzare parte dei fondi per pagare subito i dipendenti.

Molto critica l'opposizione, soprattutto con Carlo Costantini dell'IdV, che voleva e chiedeva un intervento finanziario diretto da parte della Regione in favore dei dipendenti, che saranno costretti ad aspettare ancora. "E' una situazione intollerabile, Chiodi si conferma ancora un burocrate, nel prossimo consiglio chiederemo subito di rendere conto al commissario delle azioni intraprese". Sulle stesse posizioni il PD.

Fuori dall'aula, molti lavoratori della clinica hanno protestato vibratamente, ed alcuni di loro sono riusciti ad entrare in aula. Chiodi ha chiesto loro di protestare contro chi li sta strumentalizzando per fini politici.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Pini, nulla di fatto per i lavoratori, deciderà il commissario

IlPescara è in caricamento