menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Pini: la protesta dei lavoratori va avanti senza sosta

Dopo le manifestazioni davanti al Consiglio Regionale ed all'interno della clinica, i lavoratori di Villa Pini scelgono un'altra strada: quella della protesta in movimento. La prima tappa ieri, davanti gli studi televisivi di Rete 8, dove hanno bloccato il traffico in attesa dei politici

Continua senza sosta la protesta dei lavoratori di Villa Pini, che da oltre 6 mesi sono senza stipendio e chiedono un aiuto concreto alle istituzioni, soprattutto regionali.

Dopo il corteo davanti al Consiglio Regionale, le numerose assemblee e scioperi all'interno della clinica, ora i dipendenti, con il sostegno di alcuni esponenti politici tra cui Carlo Costantini dell'IdV, hanno deciso di cambiare strategia.

Le proteste saranno itineranti, a tappe, in diversi luoghi dove far senitre la propria voce ed avere finalmente la massima visibilità.

Come nel caso di Rete 8, la nota emittente locale di Chieti. Ieri, infatti, i manifestanti hanno deciso di recarsi davanti alla sede, dov'era in corso la lunga diretta per i risultati delle elezioni amministrative. E' stato necessario l'intervento dei Vigili Urbani per sbloccare il traffico intasato dai manifestanti.

Negli studi erano presenti numerosi esponenti politici, tra i quali il Senatore Legnini, Andrea Pastore e molti altri. Insieme ai lavoratori c'era anche la Cgil, rappresentata da Carmine Ranieri.

Sebbene fossero di fretta, i politici hanno assicurato il loro impegno per risolvere la questione, ma Ranieri si dice insoddisfatto, ed attende atti concreti da parte della Regione, che ha a disposizione tutti i mezzi, anche economici, per dare un sostegno concreto ai lavoratori ormai in grave difficoltà.

Inoltre, i dipendenti di Villa Pini fanno sapere che i servizi non essenziali non sono più garantiti alla popolazione: i disagi, quindi, cominciano a riflettersi anche sui cittadini.

L'Idv intanto è in attesa di conoscere la risposta del Presidente della Giunta Pagano, per la convocazione straordinaria del Consiglio Regionale, dopo la raccolta di firme andata a buon fine.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento