Pescara, operai intossicati da monossido di carbonio

Due operai sono rimasti intossicati da monossido di carbonio mentre stavano eseguendo lavori in un cantiere privato in via Tirino

Due operai sono rimasti intossicati nella tarda mattinata di oggi in via Tirino, a causa del monossido di carbonio. Stavano lavorando in un cantiere privato quando hanno avuto dei malori. Si tratta di un operaio di 39 anni P.G. originario di Popoli e residente a Pescara, e di un operaio di Pineto F.G. di 65 anni residente a Francavilla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono arrivati i soccorsi del 118 allertati da un collega che ha visto svenuto uno dei due operai mentre l'altro lamentava nausea e cefalea. Trasportati in ospedale, sono stati trasferiti a Fano per il trattamento in camera iperbarica. Da una prima ricostruzione, il monossido di carbonio sarebbe fuoriuscito da un macchinario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Segue ed infastidisce una ragazza in pieno giorno a Villa Raspa di Spoltore: nuovo episodio di delirio per un giovane

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento