menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Ronchi: ladro d'auto tenta di sfuggire alla Polizia, arrestato

Un cittadino algerino di 22 anni è stato arrestato ieri mattina con l'accusa di furto aggravato, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Dopo essere stato sorpreso a scassinare un'auto, ha tentato la fuga, ma è stato acciuffato dagli agenti dopo averli aggrediti e minacciati

Un clandestino di 22 anni di cittadinanza algerina, Rachid Tarek, è stato arrestato dalla Polizia di Pescara con l'accusa di furto aggravato, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Ieri mattina, infatti, alle ore 8,35 circa, è stato sorpreso da una donna a scassinare la sua auto, una Citroen C2, in via Ronchi. Quando si è accorto di essere stato scoperto, si è dato alla fuga. In pochi minuti sono arrivati nella zona gli agenti di Polizia, che hanno subito iniziato le ricerche. Il giovane è stato sorpreso dietro un'automobile in sosta, nascosto a terra.

A quel punto l'algerino si è dato alla fuga, ma è stato raggiunto dai poliziotti che lo hanno fermato con difficoltà, sporco di sangue in quanto probabilmente si era ferito nel tentativo di scassinare l'auto.

Il giovane ha opposto una forte resistenza all'arresto, ma è stato comunqe bloccato e perquisito. Aveva con sè un cacciavite e diversi attrezzi da scasso, oltre ai documenti di un'altra auto, rintracciata poco dopo, nella quale aveva compiuto un altro furto. Evidenti infatti le tracce di sangue lasciate sul cruscotto.

Condotto in Questura, è stato rinchiuso presso il carcere di San Donato. Per lui scatterà anche la denuncia per il reato di clandestinità.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento