rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Pisa

Via Pisa, scoppia il caso della moschea "abusiva"

I residenti della zona hanno inviato una petizione al Prefetto, sindaco e Questore per chiedere di chiudere o regolamentare la moschea nata al piano terra di una palazzina. Forza Italia: "Ci sono tutte le autorizzazioni?"

Scoppia il caso della moschea "abusiva" nata in via Pisa, all'interno di un locale da tempo affittato da un'associazione islamica.

I residenti, infatti, hanno inviato una petizione a sindaco, Questore e Prefetto per chiedere controlli considerando che da qualche mese le presenze sono aumentate sensibilmente: a quanto pare, infatti, inizialmente nel centro arrivavano una decina di persone alla volta ma ora le presenze contemporanee sarebbero centinaia, con il sospetto che i locali siano stati trasformati in una vera e propria moschea.
Del caso si sono occupati i consiglieri comunali di Forza Italia, che chiedono risposte all'amministrazione comunale in merito alle autorizzazioni ed all'agibilità dei locali per ospitare un numero così ampio di persone.

"I residenti dunque vedono solo il costante, continuo, incessante viavai e ascoltano, distintamente, le preghiere collettive che vengono praticate all’interno della struttura, con il tipico comportamento che si osserva, in genere, nelle moschee, ovvero i fedeli che prima di entrare per la preghiera, lasciano le scarpe o le ciabatte all’esterno del locale, una procedura che diventa ingombrante nel periodo del Ramadan, quando le presenze si moltiplicano in maniera tangibile, con arrivi anche da fuori provincia.  Vengono rispettate tutte le norme in materia di sicurezza, comprese le uscite d’emergenza o le porte antipanico? Corrisponde al vero che all’interno di quel locale vengono anche preparati, somministrati e consumati dei pasti? E in quali condizioni avviene tutto ciò?" hanno dichiarato i consiglieri che dunque si attendono risposte precise e puntuali da sindaco e vicesindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Pisa, scoppia il caso della moschea "abusiva"

IlPescara è in caricamento