rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Via D'Avalos Francesco Ferdinando

Via D'Avalos, caos e proteste per il mercatino "a sorpresa"

Il movimento Pescara Mi Piace interviene in merito al mercatino organizzato ieri 6 settembre in via D'Avalos, con i cittadini ed i commercianti che secondo l'associazione non erano stati avvisati. "Caos per la chiusura delle strade, auto fra le bancarelle"

Il movimento Pescara Mi Piace, con l'ex vicesindaco Del Vecchio, interviene in merito alla questione del mercatino organizzato ieri 6 settembre in via D'Avalos zona Stadio.

“Cittadini a spasso tra bancarelle e auto questa mattina in via D’Avalos, dove la giunta Alessandrini ha organizzato un mercatino, ma non lo ha detto a nessuno. Non lo sapevano i residenti, che si sono ritrovati intrappolati tra le bancarelle; non lo sapevano i commercianti titolari di negozi, che infatti hanno tenuto chiuse le proprie attività; non lo sapevano gli automobilisti, che si sono ritrovati a transitare tra pedoni e stand; ma evidentemente non lo sapeva neanche la Polizia municipale che infatti non era sul posto, dove gli stessi ambulanti si sono ritrovati a dover schivare i mezzi regolarmente in transito. Un flop clamoroso che, ancora una volta, testimonia l’incapacità amministrativa di una giunta comunale che riesce a sbagliare anche sull’organizzazione di un semplice mercatino, a testimonianza dell’improvvisazione con cui gestisce la città” ha dichiarato Fiorilli, aggiungendo che i cittadini e i residenti non sono stati informati di questa manifestazione, con il problema che alcune auto sono riuscite a transitare in mezzo alle bancarelle a causa della mancata chiusura di alcune traverse di via D'Avalos.

"Peraltro la giunta, che ha promosso l’iniziativa, deve aver pure dimenticato di avvisare la Polizia municipale che, in caso contrario, sarebbe stata sul posto con i propri agenti com’è sempre accaduto durante la giunta Albore Mascia, per sorvegliare il rispetto delle transenne e, soprattutto, per chiudere i varchi e impedire l’ingresso delle auto nell’area riservata a bancarelle e gonfiabili. E anche questa volta la giunta Alessandrini ha inanellato l’ennesimo flop, trasformando in un disastro anche un semplice mercatino, a discapito di ambulanti, commercianti e residenti” ha concluso Fiorilli.

catino2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via D'Avalos, caos e proteste per il mercatino "a sorpresa"

IlPescara è in caricamento