rotate-mobile
Cronaca

Vendevano tonno rosso avariato, 8 persone denunciate dai Nas

Sono finite nei guai per commercio di sostanze nocive in concorso. Il pesce, infatti, era a rischio. I denunciati sono quasi tutti di Pescara. Avviato alla distruzione tonno rosso per oltre 500 chilogrammi

Commercializzavano in Abruzzo e fuori regione tonno rosso in cattivo stato di conservazione, ma l'attivita' illecita e' stata scoperta e ricostruita dei Carabinieri del Nas di Pescara. Il bilancio dell'operazione dei militari per la tutela della salute, condotta con la Polstrada della sottosezione di Pratola Peligna, e' di 8 persone (quasi tutte di Pescara) denunciate per commercio di sostanze nocive in concorso.

Avviato alla distruzione tonno rosso per oltre 500 chilogrammi. Gli otto, come e' emerso dagli accertamenti, erano d'accordo tra loro per vendere il tonno rosso mal conservato. Il trasporto del pesce, destinato a un esercizio commerciale compiacente, avveniva per mezzo di auto private, a temperatura ambiente e in pessime condizioni igienico-sanitarie.

La Polstrada ha intercettato uno di questi trasporti illeciti lungo l'autostrada A25 ed e' scattato l'intervento dei Nas. Nel veicolo sono stati trovati 504 kg di tonno depositati sul pianale dell'auto, senza alcun accorgimento per evitare la contaminazione con l'ambiente circostante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendevano tonno rosso avariato, 8 persone denunciate dai Nas

IlPescara è in caricamento