Cronaca Farindola

Rigopiano, anche il titolare Roberto Del Rosso tra le vittime: i ricordi di Oddo e Ginoble

L'allenatore del Pescara: "Solo qualche mese fa, con grande entusiasmo, mi mostravi emozionato tutti i nuovi lavori per rendere fantastico il tuo meraviglioso paradiso". Il cantante: "Volevi, con il tuo lavoro, come una missione, valorizzare l'Abruzzo"

C'è anche il titolare dell'Hotel Rigopiano, Roberto Del Rosso, tra le vittime della slavina che esattamente una settimana fa ha travolto l'albergo sulle montagne di Farindola. Oggi, sui loro rispettivi profili Facebook, due grandi amici dell'uomo hanno pubblicato i propri ricordi legati alla figura di Del Rosso: si tratta dell'allenatore del Pescara, Massimo Oddo, e del cantante Gianluca Ginoble, componente del trio "Il Volo".

"Solo qualche mese fa, con grande entusiasmo e con la luce che si vede negli occhi dei bambini, mi mostravi emozionato tutti i nuovi lavori per rendere fantastico il tuo meraviglioso paradiso - scrive Oddo - Oggi non c'è più nulla, solo morte e distruzione, un incubo che la natura ci ha lasciato! Riposate in pace Roberto, tu e tutte quelle persone che ci hanno lasciato".

Questo, invece, il pensiero che Gianluca Ginoble ha voluto dedicare a Del Rosso: "Caro Roberto, spero che questa lettera ti raggiunga ovunque tu sia, insieme a tutte le persone vittime di questa tragedia. Non so se riuscirò ad esprimere tutto il dispiacere, il dolore che sento dentro, ma voglio comunque rivivere, attraverso le parole, il ricordo che hai lasciato. Amavi la tua terra, il tuo lavoro, la natura; amavi Rigopiano, luogo meraviglioso che rispecchiava la tua personalità. Volevi, con il tuo lavoro, come una missione, valorizzare l'Abruzzo, che amavi tanto, e questa era una delle cose che nella nostra amicizia ci accomunava, proprio l'amore per la nostra terra. Il mio pensiero in questi giorni è costantemente rivolto a chi purtroppo non c'è più, alle loro famiglie e a tutte le persone che per questo stanno soffrendo. Fa male pensare alla fragilità umana, di fronte alla potenza, a volte devastante, della natura, e non oso neanche immaginare cosa avete provato in quei tragici interminabili momenti. Ciao amico mio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigopiano, anche il titolare Roberto Del Rosso tra le vittime: i ricordi di Oddo e Ginoble

IlPescara è in caricamento