Cronaca Farindola

Valanga Hotel Rigopiano: morto Faye Dame, il senegalese che lavorava nell'albergo

L'immigrato, 42 anni, era in possesso di un permesso di soggiorno ed era stato regolarmente assunto dal resort di Farindola. Risulta residente a Torino, ma era domiciliato da tempo a Montesilvano

Aveva da poco rinnovato il suo permesso di soggiorno presso gli uffici della Questura di Torino, dove risulta residente, anche se era domiciliato da tempo a Montesilvano. Faye Dame è l'immigrato senegalese che lavorava all'Hotel Rigopiano e che, quel maledetto 18 gennaio, è stato travolto dalla valanga morendo insieme ad altre 28 persone. L'uomo, 42 anni, aveva ottenuto il rinnovo del permesso esibendo proprio il contratto di lavoro con l'albergo: era, infatti, regolarmente assunto. Incensurato, agli uffici della Questura risulta regolare in Italia dal 2009.

Il nome di Faye Dame era stato inserito soltanto domenica nella lista dei dispersi della tragedia grazie alla testimonianza di una coppia abruzzese, ospite del resort durante i giorni precedenti alla slavina. La presenza dell'africano era stata poi confermata agli inquirenti dal direttore dell'hotel, Bruno Di Tommaso, spiegando, dunque, come anche l'immigrato fosse nella struttura al momento della tragedia. Il suo corpo senza vita è stato tra gli ultimi ad essere estratti dai soccorritori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valanga Hotel Rigopiano: morto Faye Dame, il senegalese che lavorava nell'albergo

IlPescara è in caricamento