Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Città sant'angelo

Valanga Hotel Rigopiano: morti i coniugi Tobia Foresta e Bianca Iudicone di Città Sant'Angelo

Lui, dipendente dell'Agenzia delle Entrate, aveva 60 anni, mentre lei, che gestiva un negozio a Montesilvano, ne aveva 50. I loro corpi senza vita sono stati tra gli ultimi a essere estratti la scorsa notte dai soccorritori

I coniugi Tobia Foresta e Bianca Iudicone sono tra le vittime della valanga che lo scorso 18 gennaio ha distrutto l'Hotel Rigopiano, a Farindola. I corpi senza vita di Tobia e la moglie sono stati tra gli ultimi a essere estratti la scorsa notte dai soccorritori. Li hanno trovati l'uno vicino all'altra. Lui, dipendente dell’Agenzia delle Entrate, aveva 60 anni, mentre lei, che gestiva un negozio a Montesilvano, ne aveva 50. Erano residenti a Città Sant'Angelo ma il signor Foresta aveva origini cosentine. La signora Iudicone, invece, era nata in Germania e la sua famiglia proveniva dalla Puglia.

I loro cadaveri sono stati riconosciuti dal figlio Marco, titolare di un wine bar a Pescara. Il signor Tobia aveva abitato fino a 28 anni a Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza. Poi, una volta lasciata la Calabria, aveva conosciuto Bianca a Torino; successivamente, i due si erano trasferiti in Abruzzo. La grande passione del signor Foresta era la musica, tanto che continuava tuttora a esibirsi nei locali con una tribute band di Lucio Battisti. La coppia amava molto Farindola, dove andava spesso a trascorrere qualche attimo di relax.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valanga Hotel Rigopiano: morti i coniugi Tobia Foresta e Bianca Iudicone di Città Sant'Angelo

IlPescara è in caricamento