rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Urbanistica Comune di Pescara, chiesto il rinvio a giudizio per D'Alfonso

Dopo l'assoluzione nel processo Housework e il rinvio a giudizio per la variante Mare Monti, nuova richiesta di rinvio a giudizio per l'ex sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso. Questa volta si parla di Urbanisica ed accordi di programma

Domani il GUP di Pescara deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio per l'ex sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso e per altri imputati, ovvero Guido Dezio, Licio Di Biase, Vincenzo Dogali e Giuseppe Bruno, Aldo Primavera; Lorenzo Di Properzio; Michele D'Andrea; Giovanni Di Vincenzo; Franco Lamante; Alfio Sciarra; Enio Chiavaroli, Gaetano Silveri, Alessandro Di Carlo; Nicola Di Mascio; Nicandro Buono, Nicola Ferrara, Paolo Marotta, Franco Olivieri nell'ambito dell'inchiesta sull'urbanistica.

Secondo l'accusa, guidata dal Pm Varone, ci sarebbero stati episodi di corruzione e concussione negli accordi di programma dal 2006 al 2008 al Comune di Pescara.

D'Alfonso, lo ricordiamo, è stato rinviato a giudizio anche nell'inchiesta riguardante la realizzazione della Mare Monti, la variante alla SS81. Assolto invece in primo grado nell'inchiesta Housework.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urbanistica Comune di Pescara, chiesto il rinvio a giudizio per D'Alfonso

IlPescara è in caricamento