rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Città sant'angelo

Autostrada A14 riaperta, salvato un uomo che minacciava di lanciarsi dal viadotto Cerrano

Ufficializzato il motivo che ha portato alla chiusura del tratto dell'autostrada A14 compreso tra i caselli di Pescara Nord/Città Sant'Angelo e Atri/Pineto nella tarda mattinata di sabato 25 maggio

Un uomo di 33 anni che stava minacciando di lanciarsi dal viadotto Cerrano.
Questo il motivo che ha portato alla decisione di chiudere l'autostrada A14 tra i caselli di Pescara Nord/Città Sant'Angelo e Atri/Pineto nella mattinata di sabato 25 maggio.

Era stata infatti  istituita una uscita obbligatoria del traffico autostradale diretto da sud a nord al casello di Pescara nord/Città sant'Angelo per tutti i mezzi.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Questi, una volta usciti impegneranno la strada statale 16 per riprendere la A14 a Roseto degli Abruzzi. La chiusura è stata necessaria per garantire l'intervento in sicurezza sul ponte del Salinello (in provincia di Teramo) dove un giovane di 33 minacciava di gettarsi nel vuoto. All'interno del tratto in questione si sono formate code chilometriche. 

Tramite pattuglia della polizia stradale e volontari il 33enne ha desistito dal gesto motivato, sembrerebbe, da questioni sentimentali, e alle ore 12.25 circa l'autostrada è stata riaperta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrada A14 riaperta, salvato un uomo che minacciava di lanciarsi dal viadotto Cerrano

IlPescara è in caricamento