Uomo ritrovato morto a Pescara in un capannone abbandonato

Il rinvenimento del cadavere è avvenuto intorno alle ore 9 in un capannone abbandonato in via Maiella, strada di collegamento tra via del Circuito e via Gran Sasso

Un uomo è stato ritrovato morto questa mattina, venerdì 14 giugno, a Pescara.
Il rinvenimento del cadavere è avvenuto intorno alle ore 9 in un capannone abbandonato in via Maiella, strada di collegamento tra via del Circuito e via Gran Sasso.

Sul posto sono intervenuti la polizia, i vigili del fuoco e i soccorritori del 118 che hanno solo potuto constatare il decesso.

In base alla ricostruzione di quanto avvenuto, si tratta di un suicidio dato che l'uomo, di nome Francesco sui 35 anni già noto alle forze di polizia per i suoi problemi di tossicodipendenza e per alcuni furti commessi in passato, è stato ritrovato impiccato.
Il magistrato di turno non ha disposto l'autopsia sul corpo dell'uomo, un senzatetto originario di La Spezia e residente nella nostra città da molti anni. Lo scorso inverno aveva anche dormito nel dormitorio pubblico allestito dal Comune nell'ex scuola di via Lago Sant'Angelo.

uomo ritrovato morto via maiella pescara-2

Potrebbe interessarti

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • La scienza spiega perché le zanzare pungono soprattutto alcune persone

  • Pericolo zecche: come riconoscerle e difendersi

  • Pizza in teglia a Pescara: i locali suggeriti dal Gambero Rosso

I più letti della settimana

  • L'autopsia non chiarisce le cause del decesso di Tiziano Paolucci, morto in strada dopo una lite

  • Aeroporto, tre nuovi voli da Pescara per raggiungere le crociere di Costa: ecco quali

  • Maltempo, tromba marina davanti alla costa di Pescara [FOTO]

  • Annullato il concerto di Jovanotti a Vasto, la proposta del centrosinistra: "Il Jova Beach Party a Pescara"

  • Maurizio Vandelli e Shel Shapiro in concerto gratuito per la festa di Sant'Andrea

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento