rotate-mobile
Cronaca

Era caduto in un cantiere ai Colli, morto in ospedale dopo 2 giorni

L'uomo, un 60enne, era ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Spirito Santo" dopo la pesante caduta

È morto l'uomo che era caduto da un'altezza di 4 metri mercoledì scorso in un cantiere dei Colli a Pescara.
L'uomo, un 60enne, era ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Spirito Santo" in gravi condizioni dopo la pesante caduta.

Purtroppo le gravi lesioni riportate (un trauma cranico in particolare) dopo il volo di 4 metri da un'impalcatura in un cantiere di via Valle Fuzzina ai Colli non ha lasciato scampo al 60enne che era il direttore dei lavori. I medici avevano anche eseguito un delicato intervento chirurgico ma le condizioni dell'uomo non sono mai migliorate.

Dopo il decesso del 60enne, avvenuto questa mattina, i carabinieri hanno posto sotto sequestro il cantiere. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era caduto in un cantiere ai Colli, morto in ospedale dopo 2 giorni

IlPescara è in caricamento