rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Si allontana da una comunità pugliese facendo perdere le proprie tracce: ritrovato e identificato a Pescara

Il 56enne con difficoltà mentali si era allontanato dalla comunità e gli agenti della polfer lo hanno riconosciuto mentre scendeva da un treno

Sono quattro le persone indagate, 3.400 quelle controllate e 233 le pattuglie impegnate nelle stazioni e 51 quelle a bordo di 95 treni che hanno eseguito controlli nell'ultima settimana per il compartimento polizia ferroviaria per le Marche, Abruzzo e Umbria.

Fra i vari interventi eseguiti, nella stazione di Pescara gli agenti hanno rintracciato un 56enne italiano con difficoltà mentali che si era allontanato, facendo perdere le proprie tracce, da una comunità pugliese. L'uomo, grazie alla segnalazione di scomparsa e relativa foto identificativa, è stato notato dai poliziotti dopo essere sceso da un treno proveniente da Lecce e, una volta identificato, è stato affidato agli addetti della comunità giunti sul posto. Nella stazione di Ancona gli agenti hanno denunciato un 26enne italiano per aver rubato il cellulare ad una persona con disabilità dopo esserselo fatto prestare per una telefonata, mentre nella stazione di Foglino un 50enne è stato denunciato per oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale, e multato per non aver indossato la mascherina, reagendo all'intervento degli agenti con sputi e insulti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si allontana da una comunità pugliese facendo perdere le proprie tracce: ritrovato e identificato a Pescara

IlPescara è in caricamento