Cronaca

Uomo finisce ai domiciliari per rapina, lesioni personali ed evasione

Si tratta di un 44enne pescarese che deve espiare 2 anni, 6 mesi e 17 giorni di reclusione per cumulo pene. I reati a lui contestati sono stati commessi tra il 2004 e il 2006. In azione la Squadra Mobile

Nella giornata di ieri, il personale della Squadra Mobile ha sottoposto un uomo alla misura alternativa della detenzione domiciliare, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Pescara.

Si tratta di un 44enne pescarese che deve espiare 2 anni, 6 mesi e 17 giorni di reclusione per cumulo pene, in quanto condannato per furto aggravato, rapina, lesioni personali ed evasione. I reati contestati all’uomo sono stati commessi tra il 2004 e il 2006.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo finisce ai domiciliari per rapina, lesioni personali ed evasione

IlPescara è in caricamento