rotate-mobile
Cronaca

Aggredito sulla riviera con una mazza da baseball, la ricostruzione dei carabinieri

Sono in corso altre indagini per chiarire i motivi che hanno portato i due giovani a uno scontro così violento

I carabinieri di Pescara hanno fornito la ricostruzione dell'episodio verificatosi ieri pomeriggio, appena dopo pranzo, sul lungomare Matteotti nei pressi della nave di Cascella, dove un giovane è stato assalito con una mazza da baseball. Secondo quanto riferiscono i militari dell'Arma, un 30enne italiano e un 38enne di origini albanesi sono venuti alle vie di fatto per futili motivi.

Il ragazzo italiano, che si trovava in compagnia di una sua amica poco più giovane, ha colpito con una mazza l'albanese, che è stato poi portato al pronto soccorso e ricoverato nel reparto di ortopedia a seguito della frattura del femore destro. Ne avrà per 40 giorni. I carabinieri, intervenuti nell'immediatezza dei fatti su richiesta di un testimone, hanno recuperato la mazza da baseball all'interno di un vaso che si trova sulla strada: l'aggressore, infatti, aveva nel frattempo cercato di disfarsene.

Gli ulteriori accertamenti hanno inoltre consentito di recuperare una Vespa Piaggio modello Primavera, risultata oggetto di furto nei giorni scorsi: tale veicolo era stato utilizzato dall'albanese prima di venire alle mani con l'italiano. Per quest'ultimo fatto lo straniero è stato denunciato per il reato di ricettazione, mentre nel contempo il ciclomotore è stato restituito al legittimo proprietario, residente a Sambuceto. Sono in corso altre indagini per chiarire i motivi che hanno portato i due a uno scontro così violento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito sulla riviera con una mazza da baseball, la ricostruzione dei carabinieri

IlPescara è in caricamento