menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il medico ha detto che devo camminare tanto", ma la scusa non regge: abruzzese multato dai carabinieri di Agnone a 150 km da casa

I militari dell'Arma non hanno potuto far altro che sanzionare il cittadino per il mancato rispetto della normativa anti Covid

«Il medico ha detto che devo camminare tanto».
Questa la motivazione detta da un abruzzese fermato per un controllo dai carabinieri di Agnone a 150 chilometri dalla propria abitazione.

Ovviamente la scusa non ha retto e per l'uomo è scattata la sanzione per lo spostamento non autorizzato verso un'altra regione, divieto imposto dalla normativa anti Covid-19 (Coronavirus). 

Il controllo, come riferisce l'Adnkronos, è avvenuto in un piccolo comune dell'Altomolise e alle richieste dei militari dell'Arma circa la sua presenza nel luogo, si è  giustificato riferendo che il proprio medico gli aveva prescritto di fare tanta attività motoria. Un invito evidentemente preso alla lettera poiché, dai successivi accertamenti dei carabinieri, è emerso che il nostro corregionale fosse distante quasi 150 km dalla propria abitazione in Abruzzo. L'originalità della scusa non ha permesso ovviamente all'uomo di evitare la sanzione amministrativa contestata dai carabinieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento