Fuga dalla casa di accoglienza, si cercano tre tunisini scappati da Turrivalignani

Violato il periodo di quarantena, anche se i tre fuggitivi sono risultati negativi al Covid-19. Un allontanamento volontario dal Cas Arcobaleno. Foto segnaletiche diramate dalla Prefettura

Da due giorni ormai si sono perse le tracce di tre cittadini nordafricani, ospitati nella Casa di Accoglienza Straordinaria "L'Arcobaleno" di Turrivalignani.
Sono di nazionalità tunisina e con la loro azione fuggiasca hanno infranto le regole di prevenzione e protezione previste dalla quarantena.

Va precisato però che i tre evasi dal centro che ospita i rifugiati, non sono positivi al Covid-19 (Coronavirus) ma devono in ogni caso stare sotto stretta sorveglianza.

I carabinieri della Compagnia di Popoli hanno avviato le ricerche e la prefettura ha già diffuso le foto segnaletiche alle varie questure. Si ipotizza che possano aver raggiunto a piedi la vicina località di Scafa e da lì la prosecuzione di un viaggio senza meta in treno o in pullman. Per il momento non sono giunte segnalazioni, ma la sensazione generale è che si trovino ancora nel circondario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

Torna su
IlPescara è in caricamento