Un'altra domenica di caos e multe lungo la riviera di Pescara

Ancora caos, code, traffico impazzito e parcheggi selvaggi hanno caratterizzato la prima domenica di giugno. Oltre ai bagnanti che hanno affollato le spiagge, infatti, in città c'è stato grande movimento a causa delle elezioni

La prima domenica di giugno non smentisce le precedenti appena trascorse a Pescara. Traffico, caos, disagi per i parcheggi ed i vigili urbani intenti a staccare centiania di multe si ripresentano in città.

Lungo la riviera, fin dalle prime ore del mattino, è subito caccia selvaggia al parcheggio, ignorando spesso i cartelli di divieto e gli accessi privati.

Se, infatti, la concomitanza con le elezioni può essere considerato uno dei fattori a cui imputare il caos cittadino, la situazione, nelle prossime settimana, sembra destinata a rimanere identica, con il Comune che non è riuscito a raggiunger un accordo con i proprietari terrieri delle zone che, negli anni passati, erano state utilizzate come aree di parcheggio per tutti i bagnanti.

Se la dovrà vedere la nuova amministrazione con questo delicato problema, che potrebbe rendere le domeniche dei pescaresi e dei turisti in città particolarmente difficli e tormentate.

Lo scenario che appariva ieri, nel primo pomeriggio, lungo tutta la riviera era lo stesso di qualche anno fa, con la differenza che la pista ciclabile ha ridotto ulteriormente i parcheggi a disposizione, costringendo motorini ed auto a soste a dir poco funamboliche.

I vigili urbani di certo non sono stati a guardare, ma di sicuro un pò di tolleranza è stata d'obbligo, per evitare di multare migliaia di vetture. In alcuni casi, solo i più gravi, c'è stata la rimozione forzata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento