Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Tuffe on line, tre arresti a Pescara

Tre persone sono state arrestate dalla Polizia Stradale di Pescara per aver messo su una vera e propria associazione a delinquere finalizzata alla truffa online. Fingevano di vendere prodotti sul web per incassare denaro in anticipo

Proponevano ricambi auto e prodotti di ogni genere, dalle fotocamere digitali alle gomme, a prezzi molto convenienti su dei noti siti di annunci ed ecommerce, attirando molti potenziali compratori.

In realtà. si trattava di una vera e propria truffa per la quale tre persone, due giovani e una ragazza rispettivamente di 32, 20 e 21 anni, sono state arrestate dalla Polizia Stradale con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa.

Sarebbero più di 40 gli episodi contestati. Per i pagamenti, utilizzavano carte ricaricabili. La merce, dopo l'incasso, non veniva mai spedita ai compratori. Indagate anche altre 16 persone. I fatti risalgono al periodo fra l'agosto 2011 e dicembre 2012.

Secondo la Polizia Stradale, diretta da Silvia Conti, ci sarebbero anche molti altri episodi non denunciati ed emersi dall'esame degli estratti conto delle carte ricaricabili dei truffatori.

Gli arresti sono stati richiesti dal sostituto procuratore Barbara Del Bono e le misure cautelari sono firmate del gip Maria Michela Di Fine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tuffe on line, tre arresti a Pescara
IlPescara è in caricamento