Cronaca

Erano riusciti a farsi mandare denaro per comprare un'auto, denunciati

Truffa on line, finiscono nei guai due abruzzesi. Sono stati scoperti e segnalati dai carabinieri di Isernia. Si erano fatti versare i soldi dalla vittima (un uomo di Isernia) mediante ricariche su carta Postepay. L'annuncio di vendita era apparso su un portale di e-commerce

I carabinieri di Isernia hanno denunciato per truffa on line due giovani abruzzesi che avevano finto di voler comprare una macchina ed erano riusciti a farsi dare dal venditore un anticipo per la compravendita, per poi dileguarsi nel nulla.

Il raggiro è stato messo a segno ai danni di un isernino attraverso un portale di e-commerce, scelto dalla vittima per proporre l'auto agli internauti. L'uomo è stato contattato dai due abruzzesi che - secondo la ricostruzione dei carabinieri - "hanno fatto credere alla controparte che fosse necessaria una somma di denaro, in anticipo, per l'istruttoria della pratica amministrativa di compravendita".

Quando il venditore ha accreditato i soldi "mediante ricariche su carta Postepay in uso ai truffatori, i due hanno fatto perdere le proprie tracce". La vittima ha denunciato l'accaduto in caserma, facendo avviare le indagini fino alla denuncia dei due ragazzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erano riusciti a farsi mandare denaro per comprare un'auto, denunciati
IlPescara è in caricamento