rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

In tribunale con la pistola, finisce nei guai un 39enne di Montesilvano

L'uomo si era recato al palazzo di giustizia di Chieti perchè doveva comparire davanti al giudice monocratico in un processo che lo vedeva imputato per appropriazione indebita. E' stato denunciato

Un uomo di 39 anni residente a Montesilvano, commerciante di auto, è stato denunciato dai carabinieri per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere in violazione dell'articolo 4 della legge 152-1975. L'uomo, al momento di entrare nel palazzo di giustizia di Chieti, è stato sorpreso con una pistola ad aria compressa dentro la borsa.

Ieri mattina doveva comparire davanti al giudice monocratico del tribunale teatino in un processo che lo vedeva imputato per appropriazione indebita ma, nel momento in cui è entrato nella struttura, ha collocato la borsa che aveva con sé sul nastro del metal detector e ciò ha rivelato la presenza nella borsa di una pistola softair modello calibro 9, simile a quelle in uso alle forze di polizia, e che sarebbe in grado di sparare piombini a clessidra.

La guardia giurata addetta al metal detector ha dunque avvertito i militari dell'Arma, che sono giunti sul posto e hanno perquisito l'auto del 39enne, provvedendo poi a sequestrare l'arma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In tribunale con la pistola, finisce nei guai un 39enne di Montesilvano

IlPescara è in caricamento