Cronaca

Traffico di droga con le ambulanze dai clan mafiosi siciliani fino a Pescara: otto arresti

L'operazione, denominata "Red drug" ha permesso di scoprire un importante canale di vendita di stupefacenti che legava i clan mafiosi siciliani ad un clan di Pescara

Importante operazione del comando provinciale della guardia di finanza di Messina, assieme allo Scico di Roma, che ha permesso di sgominare un importante canale per il traffico di stupefacenti che, partendo dalla Sicilia, riforniva anche Roma e Pescara. In manette sono finite otto persone, indagate per associazione a delinquere finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti.

Gli inquirenti, infatti, hanno scoperto l'esistenza di un proficuo sodalizio fra alcuni clan mafiosi di Catania e Messina con l'esponente di una famiglia criminale pescarese, per la vendita di grosse quantità di marijuana e altri tipi di stupefacenti. Sono 65 in tutto i kg di droga sequestrati, e gli spostamenti avvenivano in zona rossa nonostante le restrizioni dovute al Covid, tramite l'utilizzo di ambulanze.

In manette sono finiti un 33enne di Messina, due persone note alle forze dell'ordine di Catania vicine alla famiglia Nizza e facenti parte del clan mafioso catanese Santapaola-Ercolano. Arrestati anche due messinesi di 40 e 47 anni, un brontese di 48 anni come corrieri della droga che si occupavano anche dei viaggi fino a Pescara e nel resto della Sicilia, e un 51enne di Messina domiciliato a Roma.

Le indagini hanno accertato tre carichi di stupefacente, uno dei quali destinati a Pescara, di 25 chilogrammi destinato ad un elemento di spicco di una famiglia di etnia rom di Pescara, di 49 anni. Per il trasporto veniva utilizzata un'autoambulanza di una onlus messinese. Gli inquirenti sottolineano come l'operazione abbia permesso di scoprire e interrompere un consolidato e stabile collegamento criminale fra il clan pescarese ed esponenti vicini ai clan mafiosi siciliani.

Le attività, che vedono l'impiego di circa 100 Finanzieri, sono in corso di esecuzione, ad opera delle unità specializzate antidroga del Gico di Messina, anche il personale dello Scico della Guardia di Finanza di Roma, con il supporto delle unità cinofile e dei reparti territoriali del corpo competenti per territorio e della sezione aerea del Reparto Operativo Aeronavale di Palermo, a Messina, Catania, Pescara e Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga con le ambulanze dai clan mafiosi siciliani fino a Pescara: otto arresti

IlPescara è in caricamento