menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torre de Passeri, lettere consegnate in ritardo: cittadini e sindaco infuriati con Poste Italiane

Dopo le numerose lamentele ricevute da mesi per i gravi disservizi sulla consegna postale a Torre de Passeri, il primo cittadino ha deciso di scrivere nuovamente a Poste Italiane

Stop ai disagi causati dai ritardi nella consegna della posta, con molti cittadini che si sono trovati in seria difficoltà per bollette ricevute ben oltre il termine di pagamento, convocazioni e comunicazioni importanti arrivate anche a distanza di settimane. Il sindaco di Torre de Passeri ha deciso di scrivere nuovamente a Poste Italiane, dopo i continui reclami ricevuti dai suoi concittadini infuriati per il grave disservizio che affligge il comune della Val Pescara da mesi.

Il sindaco spiega:

“I ritardi di settimane con cui la corrispondenza arriva nella buca delle lettere, riguarda anche bollette dell'energia o del gas, fatture e multe ormai scadute e questo vuol dire, per i malcapitati, mettere mano al portafoglio per pagare more e interessi di cui non hanno colpa. Le interruzioni e i disguidi nell’erogazione del servizio essendo spesso accompagnati da ritardi o da mancati recapiti, produce effetti comunque sempre negativi per la cittadinanza che si trova, a volte, a non ricevere, ed altre, a ricevere bollette anche scadute e comunicazioni importanti dopo diversi giorni dalla data di scadenza e/o di spedizione."

Il primo cittadino si augura che il problema venga risolto quanto prima, tornando ad una situazione di normalità anche nei piccoli centri, spesso emarginati dai servizi postali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento