menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Topo morto in una confezione di alimenti e carcasse dove si producono, titolare impresa denunciato

Alla fine delle indagini i miitari dell'Arma hanno deferito in stato di libertà il titolare della ditta nella quale l’alimento era stato confezionato con il roditore morto

La carcassa di un topo morto rinvenuta dentro a una confezione di alimenti. Dopo questa denuncia i carabinieri del Nas (nucleo antisofisticazione) di Pescara hanno eseguito degli accertamenti all'interno di un'azienda.
Alla fine delle indagini i miitari dell'Arma hanno deferito in stato di libertà il titolare della ditta nella quale l’alimento era stato confezionato con il roditore morto.

Nel corso di un'ispezione, infatti, i carabinieri hanno rilevato che nello stabilimento erano presenti 110 tonnellate tra farina e grano in cattivo stato di conservazione e insudiciate e pronte per essere commercializzate.

In tutti gli ambienti in cui venivano lavorati gli alimenti, inoltre, e in particolare nel locale destinato al confezionamento dei pacchi da 1 chilo, venivano rinvenuti escrementi e carcasse di roditori. Il legale responsabile dell’azienda, oltre a essere denunciato per commercio di alimenti in cattivo stato di conservazione, è stato anche sanzionato amministrativamente per le violazioni igieniche riscontrate.
Il Dirigente del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Asl di Pescara intervenuto sul posto su segnalazione dei militari operanti, ha disposto la distruzione degli alimenti sequestrati e la chiusura immediata dell’intera attività, dal valore di tre milioni di euro.
Per quanto riguarda il prodotto già commercializzato, invece, lo stesso verrà sottoposto a procedura di richiamo. Non è stato svelato il nome dell'attività sottoposta a chiusura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento