Cronaca

Tolleranza zero sul bivacco in città, arriva la risposta di Comune e polizia municipale

Annunciati metodi forti, senza alcuno sconto. Sarà coordinato un servizio nella parte più centrale della città e nelle zone più interessate dal fenomeno con uomini in bicicletta, a piedi e in automobile

Il Comune e la polizia municipale rispondono al degrado che sta avvolgendo Pescara annunciando tolleranza zero rispetto al bivacco.

Sarà coordinato un servizio nella parte più centrale della città e nelle zone più interessate dal fenomeno con uomini in bici, a piedi e in auto specialmente su corso Umberto, via Regina Margherita, via Fabrizi, piazza Sacro Cuore e piazza Primo Maggio e nei rispettivi giardinetti, al Terminal bus, nell'area di risulta, nel tunnel della ferrovia e nell'area del Dopolavoro ferroviario.

Verrà intensificata la presenza anche nelle altre aree dove tale bivacco si manifesta con maggiore frequenza: da piazza Santa Caterina a piazza San Luigi Gonzaga, via Castellamare e strada parco, area conservatorio e il vicino Todis, in via Trento, via Raffaello, al parco Baden Powell, via Balilla, via L'Aquila, per evitare che diventino dormitori pubblici.

Annunciati metodi forti, senza alcuno sconto. Il lavoro da fare è tanto: anche in questo weekend, ad esempio, i vigili urbani sono dovuti intervenire per allontanare un barbone che stazionava su Corso Umberto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tolleranza zero sul bivacco in città, arriva la risposta di Comune e polizia municipale

IlPescara è in caricamento