menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta di dare una testata a un carabiniere, arrestato insieme all'amico che lo aiuta

I due, un 58enne e un 29enne, sono stati arrestati a Villa Oliveti di Rosciano durante un controllo

Resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Queste le accuse delle quali dovranno rispondere due uomini tratti in arresto dai carabinieri nell'ultimo fine settimana in provincia di Pescara.
In particolare, in tutta l'area Vestina, nell’ambito dell’attività finalizzata al controllo del territorio, i militari della Compagnia Carabinieri di Penne, con l’ausilio dei colleghi del Nucleo Cinofili di Chieti, hanno condotto una serie di controlli a tappeto nelle zone di maggiore aggregazione giovanile e di intrattenimento.

In uno di questi controlli, eseguito in piazza Venezia di Villa Oliveti a Rosciano, quando i militari dell'Arma stavano eseguendo l'identificazione di alcuni clienti di un locale pubblico, uno di questi, C.P. di 58 anni, allo scopo di eludere il controllo ha tentato di colpire un carabiniere con una testata.

Ma il militare dopo aver evitato il colpo è riuscito, con l'aiuto di altri colleghi, a bloccare il 58enne, ma subito dopo è stato afferrato alle spalle da F.A., 29 anni, che voleva consentire al 58enne di fuggire. Tutti e due, residenti a Rosciano e già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati per i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Nel corso dell’intero servizio sono stati controllati 5 locali di intrattenimento con l'identificazione di 143 persone e il controllo di 139 automobili, che hanno permesso l’accertamento di infrazioni al codice della strada, il ritiro di una patente di guida e il sequestro di un motoveicolo.

«L’attività svolta», fanno sapere dalla Compagnia di Penne, «si inserisce nell’abituale e consueta attività di controllo del territorio svolta con massiccia presenza di carabinieri disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Pescara. Quella del controllo delle aree di aggregazione e della “movida” è un argomento a cui l’Arma dei Carabinieri presterà la massima attenzione e pertanto, le operazioni di controllo proseguiranno con continuità, con il chiaro obiettivo di contrastare ogni mancanza dei locali pubblici inerente l’incolumità delle persone, la tutela dei minori e il rispetto della quiete pubblica ed anche il semplice consumo di droga, specie da parte dei più giovani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento