rotate-mobile
Cronaca

Terremoto in Bosnia Erzegovina avvertito anche a Pescara, nella notte altre 3 scosse di assestamento

Dopo il forte sisma di magnitudo 6 di ieri sera, venerdì 22 aprile, nella notte si sono verificati altri tre terremoti il più forte di 4.4

Dopo il forte terremoto che si è registrato in Bosnia Erzegovina nella tarda serata di ieri, venerdì 22 aprile, altre 3 scosse di assestamento ci sono state nel corso della notte.
Il primo sisma è delle 23:07 con una magnitudo di 6.0 ed è stato avvertito in maniera distinta sia a Pescara che in gran parte dell'Abruzzo.

L'epicentro è stato individuato tra le città di Mostar e Dubrovnik, a 10 chilometri di profondità.

Tante persone nella nostra regione, in particolare dalle province Pescara e di Chieti, spaventati, hanno chiamato i vigili del fuoco per chiedere informazioni. Altre tre forti scosse si sono verificate nella notte: alle 2:59, alle 4:20 e alle 4:34, di magnitudo 4.0, 4.4 e 3.5 (le prime due sempre in Bosnia Erzegovina e la terza nella costa meridionale della Croazia) come rileva l'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Per ora una sola vittima: è una donna di 28 anni: il sindaco della città di Stolac, a sudest di Mostar, epicentro del sisma, ha riferito che la giovane è morta nel crollo della sua abitazione mentre altre tre persone della sua famiglia sono rimaste ferite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Bosnia Erzegovina avvertito anche a Pescara, nella notte altre 3 scosse di assestamento

IlPescara è in caricamento