rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca

Agguato sulla strada parco, complicanze epatiche per Luca Cavallito: trasferito al Gemelli di Roma

Resta grave la situazione del 49enne che, la sera del 1 agosto, ha ricevuto almeno quattro colpi di pistola nell'agguato che ha portato alla morte dell'architetto Walter Albi

Trasferito al Gemelli di Roma per complicanze epatiche Luca Cavallito, l'ex calciatore 49enne che da lunedì 1 agosto, dopo il violento agguato consumatosi ai suoi danni e quelli dell'architetto 66enne Walter Albi rimasto ucciso nel Bar del Parco, era ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Pescara. 

Reparto presidiato per giorni dalle forze dell'ordine per garantire la sua sicurezza dopo che un uomo si era presentato per chiedere notizie sulle sue condizioni poche ore dopo i tragici eventi. Sorveglianza armata che sarebbe stata revocata secondo quanto riferisce l'agenzia Ansa, ma per Cavallito la battaglia personale è ben lontana dal finire. 

Diversi gli interventi cui è stato sottoposto: almeno quattro i colpi di pistola ricevuti che hanno causato gravi traumi all'addome, il torace, un braccio e il volto. E' sempre rimasto in coma farmacologico. Ora il trasferimento per le complicazioni riscontrate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato sulla strada parco, complicanze epatiche per Luca Cavallito: trasferito al Gemelli di Roma

IlPescara è in caricamento