Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Pescara: litiga con la compagna e tenta di ucciderla a coltellate: arrestato

E' arrivato fino all'abitazione dove la donna lavora come badante armato di cotello, e dopo un breve litigio verbale l'ha accoltellata alla mano ed alla schiena. In manette è finito un 58enne romeno

Poteva finire in tragedia, esattamente come accaduto 5 mesi fa quando fu uccisa a coltellate dal suo compagno Jennifer Sterlecchini. Ancora un caso di tentato omicidio ai danni di una donna a Pescara. I carabinieri infatti hanno arrestato Constantin Chirita, 58enne romeno senza fissa dimora, la sera del 1 maggio.

L'uomo verso le 23 si è recato nell'abitazione dove la donna con cui aveva una relazione (zona Bingo e via Botticelli), una 40enne sua connazionale, si trovava per lavoro di badante. Si è portato dietro un coltello per il pane con seghetto e una volta sul posto ha incontrato la donna. Al termine di un breve litigio verbale l'ha colpita con dei fendenti ferendola prima alla mano e poi alla schiena quando la vittima si è girata per fuggire. Per fortuna, la donna è riuscita a sfuggire alla furia dell'uomo rifugiandosi nell'abitazione di una nipote dell'anziana che assisteva, con ancora il coltello conficcato fra le scapole.

TENTA DI UCCIDERE LA COMPAGNA, ARRESTATO

Trasportata in ospedale, è stata operata d'urgenza ed ha avuto una prognosi di 20 giorni. Subito sono scattate le ricerche e l'uomo è immediatamente stato individuato e fermato dai carabinieri, con ancora il coltello in mano ed in stato confusionale. Ora si trova in carcere. Fortunatamente il coltello usato dal 58enne aveva la punta arrotondata altrimenti, hanno spiegato i carabinieri, probabilmente le conseguenze sarebbero state decisamente più gravi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: litiga con la compagna e tenta di ucciderla a coltellate: arrestato

IlPescara è in caricamento