rotate-mobile
Cronaca Montesilvano

Tentato omicidio Carlo Pavone, per Gagliardi chiesto giudizio immediato

Il Pm di Pescara ha chiesto per Vincenzo Gagliardi il giudizio immediato. L'uomo è accusato di aver sparato a Carlo Pavone il 31 ottobre 2013. Gagliardi è l'amante della moglie dell'ingegnere ferito

Giudizio immediato per Vincenzo Gagliardi, l'uomo accusato di aver sparato la notte del 30 ottobre 2013 a Carlo Pavone, l'ingegnere di Montesilvano rimasto gravemente ferito a seguito di quell'episodio.

Il Pm Mantini ritiene di avere in mano prove schiaccianti della colpevolezza del Gagliardi, dipendente del Centro Meccanico delle poste di Pescara. Dopo mesi di indagini, i carabinieri del NI di Pescara erano riusciti a risalire all'amante della moglie di Pavone, sospettato fin dall'inizio di poter essere coinvolto nella sparatoria.

Sugli indumenti indossati da Gagliardi, forniti ai carabinieri dalla moglie, sono state trovate tracce di polvere da sparo. Sul suo pc, poi, nelle settimane e mesi precedenti all'attentato, aveva più volte cercato informazioni via internet su come avere armi illegali ed uccidere un uomo con una Flobert calibro 9, l'arma utilizzata per l'agguato.

Gagliardi era stato arrestato il 28 maggio scorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio Carlo Pavone, per Gagliardi chiesto giudizio immediato

IlPescara è in caricamento