Cronaca

Tentato femminicidio, l'arrestato si difende: “L'ho accoltellata per gelosia” 

Stamani, nel penitenziario di San Donato, è stato convalidato l'arresto del 58enne romeno accusato di aver accoltellato una connazionale di 45 anni, sua compagna. L'uomo ha respinto l'accusa di tentato omicidio

Stamani, nel penitenziario di San Donato, è stato convalidato l’arresto del 58enne romeno accusato di aver accoltellato una connazionale di 45 anni, sua compagna. Subito dopo si è tenuto l’interrogatorio durante il quale l'uomo ha ammesso le lesioni ma ha respinto fermamente l’accusa di tentato omicidio, spiegando di aver agito così "soltanto" per ragioni di gelosia, senza voler uccidere la donna.

MINACCIA DI UCCIDERE LA MOGLIE, ARRESTATO A MONTESILVANO

Il pm Valentina D’Agostino ha chiesto che l’indagato sia rinchiuso in carcere e il giudice per le indagini preliminari Elio Bongrazio si è riservato di decidere. Il 58enne è difeso dall’avvocato Romito Liborio. Quasi certamente resterà in prigione, non avendo fissa dimora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato femminicidio, l'arrestato si difende: “L'ho accoltellata per gelosia” 

IlPescara è in caricamento