menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta il suicidio in tribunale, l'uomo attende un risarcimento da anni

La sua vita è stata rovinata da quel maledetto incidente avvenuto nel 2013 quando fu investito da un automobilista che non si fermò a soccorrerlo. Ed all'ennesimo rinvio dell'udienza, il 61enne ha deciso di farla finita

E' una triste storia di giustizia lenta, burocrazia e disperazione quella riguardante l'uomo di 61 anni di Tocco da Casauria che ieri mattina ha tentato il suicidio tagliandosi le vene durante un'udienza in Tribunale, davanti al giudice di Pace.

L'uomo, infatti, rimase vittima di un incidente stradale nel 2013, quando a Scafa fu investito da un'autombolista che non si fermò a prestare soccorso.

L'udienza di ieri riguarda la richiesta di risarcimento inoltrata dall'uomo e dal suo avvocato, che ha chiesto di poter usufruire dei fondi messi a disposizione per le vittime della strada, in quanto fino a pochi mesi fa il responsabile era ignoto. Le indagini della Procura però hanno portato ad individuare un sospetto.

A quel punto paradossalmente l'uomo è finito in uno stallo burocratico, con la richiesta di risarcimento al fondo sospesa e la causa contro l'automobilista che potrebbe avere tempi anche molti lunghi.

Quando ieri il giudice ha stabilito il rinvio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento