Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Tenta il suicidio dopo aver litigato con la moglie, salvato dai carabinieri

I militari dell'Arma di Spoltore sono intervenuti ieri nell’abitazione della donna, allarmata per ciò che suo marito stava minacciando di fare. L'uomo, che si era chiuso in camera da letto, aveva attorno al collo un cavo elettrico vincolato alla sponda più alta di una culla

Tenta il suicidio dopo aver litigato con la moglie per l’ennesima volta, salvato dai carabinieri. È accaduto a Spoltore. I militari dell'Arma sono intervenuti ieri nell’abitazione della donna, allarmata per ciò che suo marito stava minacciando di fare. L'uomo, che si era chiuso in camera da letto, aveva attorno al collo un cavo elettrico vincolato alla sponda più alta di una culla.

Gli uomini in divisa, guardando attraverso lo spioncino della camera, hanno constatato che era apparentemente privo di sensi e pertanto, senza alcuna esitazione, hanno forzato la porta, riuscendo subito a farlo rinvenire. Soccorso poi dai sanitari del 118, l’uomo è stato condotto nel pronto soccorso dell’ospedale di Pescara, dove si trova tutt'ora ricoverato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio dopo aver litigato con la moglie, salvato dai carabinieri

IlPescara è in caricamento